Frasi e aforismi su San Martino

L’11 novembre di ogni anno la Chiesa festeggia San Martino di Tours.

Il santo, di origine francese, era un soldato e un giorno venne colpito da un forte temporale: mentre cercava riparo, incontrò un mendicante e divise con lui il mantello per ripararsi dalla pioggia. In poco tempo la tempesta si placò e ritornò il Sole.

Da qui viene l’espressione “Estate di San Martino”.

Frasi e aforismi su San Martino, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’autunno, Frasi e aforismi sull’estate e Frasi e aforismi su novembre.

**

Frasi e aforismi su San Martino

San Martino. E l’illusione che sui binari il tempo non sia passato. Che l’estate sosti ancora qui, tra gli alberi rossi e l’orizzonte pieno di luce.
(Fabrizio Caramagna)

San Martino è un intermezzo solare
è il giallo caldo sopra le foglie,
è il sorriso inaspettato dell’estate che saluta
prima di andarsene per sempre.
(Fabrizio Caramagna)

San Martino. L’estate travestita d’autunno. Le nuvole come mani che carezzano. I pensieri che camminano in strade piene di colori rossi e gialli.
(Fabrizio Caramagna)

Ci vorrebbe l’audacia di San Martino, che l’estate se la va a prendere anche quando è già fuggita.
(Fabrizio Caramagna)

A volte l’autunno sa essere una seconda estate. Rossa, viva e senza fiori.
(Fabrizio Caramagna)

Il tepore del sole in autunno. Non si può non amarlo. Lo accolgo dunque sul volto, lo faccio sdraiare sulla pelle. Lo tengo addosso.
(Fabrizio Caramagna)

E’ un azzardo mettersi oggi le maniche corte, in pieno autunno, ma, l’aria è troppo calda per cedere all’invito dell’inverno.
(Fabrizio Caramagna)

Nell’autunno un sussulto d’ estate. A volte capita anche nelle storie d’amore in crisi un guizzo tardivo. Una parola ultima che vorrebbe ricominciare tutto da capo.
(Fabrizio Caramagna)

Se ti volti ora, c’è settembre che sta inseguendo novembre.
(Fabrizio Caramagna)

Prenderei questo sole luminoso, il cielo pulito di nubi e la brezza leggera e ci vestirei tutti i giorni di novembre. Lo so che sono fuori tempo e fuori luogo, ma non trovi anche tu che sia bellissimo, così?
Al freddo e al grigiore ci penseremo un’altra volta.
(Fabrizio Caramagna)

**

Le mie 4 frasi e poesie preferite su San Martino, di autori celebri e famosi

L’estate di San Martino, ultima illusione di colore e di vita, sospesa a un filo.
(Diego Valeri)

La nebbia a gl’irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar;
ma per le vie del borgo
dal ribollir de’ tini
va l’aspro odor de i vini
l’anime a rallegrar.
Gira su’ ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
sull’uscio a rimirar
tra le rossastre nubi
stormi d’uccelli neri,
com’esuli pensieri,
nel vespero migrar.
(Giosuè Carducci, San Martino)

Nei paesi novembre è un bel mese dell’anno:
c’è le foglie colore di terra e le nebbie al mattino,
poi c’è il sole che rompe le nebbie. Lo dico tra me
e respiro l’odore di freddo che ha il sole al mattino.
(Cesare Pavese, Estate di San Martino)

L’estate di san Martino era finita. Quando la luce si era tinta d’oro prima del tramonto, un freddo pungente si era insinuato nell’aria, corretto con un pizzico di autunno.
(Melissa De la Cruz)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.