Frasi e aforismi sul pozzo

Frasi e aforismi sul pozzo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla sorgente, Frasi e aforismi sul fiume e Frasi e aforismi sull’acqua.

**

Frasi e aforismi sul pozzo

Noi non sappiamo nulla di un pozzo, ma un giorno qualcuno, tra le radici e le pietre, deve aver scavato la terra, cercato l’acqua, pregato per trovare una fonte.
(Fabrizio Caramagna)

Quando il buio della notte incontra il buio dentro i pozzi, chissà quali segreti si scambiano.
(Fabrizio Caramagna)

Il pozzo è silenzioso. Poi all’improvviso si sente la carrucola che gira, il rumore del secchio posato sulla pietra, il fluire dell’acqua che si riversa in un altro secchio. Dopo così tanta solitudine e silenzio, il pozzo ha voglia di parlare.
(Fabrizio Caramagna)

In fondo al pozzo una luna di tanti secoli fa sogna di tornare a galla.
(Fabrizio Caramagna)

Bisognerebbe chiudere la botola del pozzo affinchè la luna non possa infilarsi e smarrire l’uscita.
(Fabrizio Caramagna)

La giornata di un bambino è un rumore di passi che si avvicina al pozzo dell’invisibile e vi guarda dentro e poi torna divertito indietro a giocare con il visibile.
(Fabrizio Caramagna)

Presi per un attimo la tazza del tè con entrambe le mani, e mentre lo facevo, in un modo impensabile, la tazza si trasformò in un piccolo pozzo pieno di incantesimi.
(Fabrizio Caramagna)

Era un pozzo senza fondo e si era innamorato di una moneta che cadeva.
Non riuscirono mai a toccarsi.
(Fabrizio Caramagna)

Nemico convinto del mare e del suo azzurro, l’imperatore, durante i suoi grigi anni di governo, aveva ordinato di costruire un pozzo immenso, in modo da prosciugare tutto il mare e sterminare le onde.
Ma gli uomini non potevano vivere senza mare e di fronte a quell’orizzonte vuoto e pieno di fango, erano tristi e vuoti.
Fu così che, in un’alba più disperata del solito, il guardiano di un faro guidò la rivolta e uccise l’imperatore e liberò il mare, il quale – mai come quel giorno – ebbe colori così belli.
(Fabrizio Caramagna)

Prova a lanciare il sasso in un lago: farà dei degli ampi e armonici cerchi per degli istanti indefiniti.
Lancialo adesso in un pozzo: caduto nell’acqua, cercherà invano di descrivere un cerchio, sbattendo contro le pareti.
Così è l’impotenza e la frustrazione di chi, pur potendo fare cose meravigliose, si trova limitato da dei confini.
(Fabrizio Caramagna)

Ci ripetiamo che va tutto bene, giorno per giorno, in fondo a un pozzo.
(Fabrizio Caramagna)

Per catturare la luna l’imperatore ordinò di svuotare tutti i laghi, gli stagni e i pozzi, ma la luna prese l’abitudine di riflettersi negli occhi di un lupo e nessuno riuscì mai a catturarla.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.