Frasi e aforismi sull’arrossire

Frasi e aforismi sull’arrossire e il rossore, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla timidezza, Frasi e aforismi sulla vergogna e Frasi e aforismi sul colore rosso.

**

Frasi e aforismi sull’arrossire

Che sensibilità il sole: arrossire tutte le sere prima di tramontare.
(Fabrizio Caramagna)

Una donna che arrossisce per un “sei bella” diventa bellissima.
(Fabrizio Caramagna)

In un’epoca di sfacciataggine Il rossore è un colore fragile, in via di estinzione.
(Fabrizio Caramagna)

C’è questo cielo serale che, con il suo tentativo di nascondere il rossore, mi ricorda te.
(Fabrizio Caramagna)

La delicatezza che intenerisce, quella che rende così facile arrossire e aprire il cuore.
(Fabrizio Caramagna)

A differenza dei sentimenti, le emozioni non si possono assolutamente educare: sono refrattarie agli impulsi della ragione e della logica. Chiedetelo a chi arrossisce o prova un brivido sulla pelle.
(Fabrizio Caramagna)

I timidi se la cavano anche da soli, senza trucchi e senza inganni, solo un po’ di rossore in faccia e tutta la freschezza dell’imbarazzo.
(Fabrizio Caramagna)

Ti regalo i miei brividi, un cielo d’estate e le cose che hai sempre sognato
Te le lascio qui, tra la tua clavicola ed il collo.
Tu promettimi di arrossire
(Fabrizio Caramagna)

Vieni. Mettiti il sorriso più bello, andiamo a vedere la sera e tutto si sistemerà.
Anche i fiori smetteranno di perdere i petali e arrossiranno al nostro passaggio.
(Fabrizio Caramagna)

Metti un pensiero incosciente, un velo di rossore e scendi.
Ti porto a vedere gli anemoni fiorire anche se sanno che dureranno poco.
(Fabrizio Caramagna)

Chi ha il coraggio di arrossire oggi?
Il pettirosso arrossisce,
e se non lo facesse, il mondo sarebbe già scomparso.
(Fabrizio Caramagna)

Un complimento deve far arrossire di piacere.
Non mettere in imbarazzo.
(Fabrizio Caramagna)

Le civiltà moderne non sono abbastanza civilizzate per evitare le guerre, ma lo sono abbastanza per arrossirne.
(Fabrizio Caramagna)

La vergogna non si impara. Non si arrossisce mai come si vorrebbe.
(Fabrizio Caramagna)

Non so come non vergognarmi della mia pelle quando diventa trasparenza e mostra tutte le emozioni.
Allora arrossisco, e provo a nascondermi in un angolo.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore, il pudore e il vino hanno in comune le mie guance rosse.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei parlare con le mie guance se possibile, non è ammissibile arrossire a tradimento in certi angoli del cosmo.
(Fabrizio Caramagna)

Il signor Imbarazzami mi si para davanti nei luoghi più impensati e fa di tutto per farmi arrossire.
(Fabrizio Caramagna)

In certe situazioni arrossiscono pure le mie sopracciglia.
(Fabrizio Caramagna)

Arrossiva a tal punto che sembrava voler nascondere la sua pelle sotto il sangue.
(Fabrizio Caramagna)

Arrossiamo ma azzurriamo anche. Quando vediamo il mare, per esempio.
(Fabrizio Caramagna)

Come voler essere candido come un giglio senza arrossire per aver voluto esserlo?
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.