Frasi e aforismi sui confini

Frasi e aforismi sui confini, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla libertà e Frasi e aforismi sull’orizzonte.

**

Frasi e aforismi sui confini

Muri, confini, limiti, staccionate, sbarre, gabbie, definizioni.
Quando l’unica cosa che dovrebbe starci attorno è un abbraccio.
(Fabrizio Caramagna)

Soffia sempre un vento gelido, quando pronuncio la parola muro.
(Fabrizio Caramagna)

Le prime stelle che appaiono nella sera, come se qualcuno avesse gettato una manciata di risate di bambini attraverso il confine del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Magari c’è altro,
magari ne vale la pena,
per questo scavalco muri e supero confini.
Perché è oltre che crescono i fiori più rari.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piacciono le linee di confine, dove i prati diventano boschi, dove la parola diventa un tocco, dove la preghiera diventa ascolto.
(Fabrizio Caramagna)

Il problema delle linee di confine è che, spesso, non le attraversiamo.
Indecisi, ci camminiamo sopra come un equilibrista sul filo, senza mai avere il coraggio di stare da una parte o dall’altra.
(Fabrizio Caramagna)

C’è un punto particolare della sera dove i confini si fanno labili e i muri di cinta non possono difendere nulla. Lì, si apre un varco verso i tuoi occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Ti guardai negli occhi e fui subito dentro i tuoi sogni, dentro le tue paure.
Con certe persone non basta una vita per varcare la soglia.
(Fabrizio Caramagna)

Stare con chi ti piace.
Deve essere come scoprire costantemente orizzonti senza aspettarsi confini.
(Fabrizio Caramagna)

Gli amori non hanno confini di genere, razza e sesso, hanno solo orizzonti e talvolta dei limiti. Di fragilità, di tempo, di paure.
(Fabrizio Caramagna)

Non hai costruito un muro intorno a te.
Ma sei stata brava a creare dei vasti paesaggi fatti di strade senza uscita e confini incerti dove la gente ha finito per perdersi.
(Fabrizio Caramagna)

Prova a lanciare il sasso in un lago: farà dei degli ampi e armonici cerchi per degli istanti indefiniti.
Lancialo adesso in un pozzo: cercherà invano di descrivere un cerchio, sbattendo contro le pareti.
Così è l’impotenza e la frustrazione di chi, pur potendo fare cose meravigliose, si trova limitato da dei confini.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *