Frasi e aforismi sul gioco e il giocare

Frasi e aforismi sul gioco e il giocare, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sui bambini, Frasi e aforismi sul giocattolo e Frasi e aforismi sulla meraviglia.

**

Frasi e aforismi sul gioco

Un gioco ci diverte solo se è abbastanza serio da portarci in un un mondo sorprendente e colorato.
(Fabrizio Caramagna)

Il gioco avanza con le sue regole, ma nel tragitto tenta di essere di nuovo gioco con tutte le sue libertà e fantasie, con le sue trasgressioni e il suo proposito di sfidare le regole.
(Fabrizio Caramagna)

Con l’età il piacere del gioco passa dal corpo allo spirito e dai piedi alla testa.
(Fabrizio Caramagna)

Quei pomeriggi in cui hai nostalgia delle ginocchia sbucciate, dei sorrisi di un folletto e di un orizzonte infinito.
Quei pomeriggi in cui capisci che non devi mai smettere di giocare.
(Fabrizio Caramagna)

Affidare l’orologio della propria vita nelle mani di un figlio, in un pomeriggio di giochi: quando lo si riprende è di nuovo luminoso e segna tutti i secondi.
(Fabrizio Caramagna)

Vieni qui stasera. Due birre, le gambe accavallate sulla luna, i capelli spettinati dal vento. Avevo domande urgenti, ma adesso giochiamo.
(Fabrizio Caramagna)

Ma quanto ci metti a venire da me? Io non so nemmeno da quanto ti aspetto. Guardo gli orari di treni che non esistono per venirti a cercare in luoghi che non conosco in una vita che deve ancora arrivare.
Facciamo un gioco. Io non ti cerco più. E tu mi accadi adesso.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è un gioco con delle regole strane.
Puoi perdere più del dovuto e amare più di quanto avresti pensato.
(Fabrizio Caramagna)

Ci accomuna un gioco: l’amore.
Ci distingue il giocare con regole diverse.
Io uso la regola del restare.
Tu quella di scappare dopo i primi momenti.
(Fabrizio Caramagna)

Nelle chat con gli sconosciuti giochiamo a un gioco strano.
Siamo come dei bambini che buttano la palla dall’altra parte del muro
e l’altro la rimanda indietro
e noi di nuovo la ributtiamo
e così all’infinito.
Ci piace il gioco di buttare la palla, non di vedere il viso dell’altro.
(Fabrizio Caramagna)

Il fatto è che, al gioco del “fai finta di niente”,
io ho sempre perso…
(Fabrizio Caramagna)

La speranza ha così tanta attrattiva che i giocatori d’azzardo si spogliano di ciò che hanno per arricchirsi delle sue illusioni.
(Fabrizio Caramagna)

Il bianco è soltanto il colore nero che gioca a nascondino.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi non giochiamo a corpo contro corpo e labbra contro labbra, ma a cielo contro cielo. Dammi il tuo cielo e uniscilo al mio e vedrai che capogiro di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Finché, un giorno, hai lanciato il pallone un po’ più in alto e il muro non te l’ha più restituito.
E una parte di te quel giorno ha smesso di essere bambino.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *