Frasi e aforismi sul figlio

Frasi e aforismi sul figlio, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sui bambini, Frasi e aforismi sul papà e il padre e Frasi e aforismi sulla mamma e l’essere madre.

**

Frasi e aforismi sul figlio

Il figlio è un arazzo d’amore e luce che i genitori filano per tutta la vita.
(Fabrizio Caramagna)

Un figlio è la seconda data di compleanno di un genitore.
(Fabrizio Caramagna)

Dobbiamo imparare dai bambini.
Amano senza dubitare.
Abbracciano senza avvisare.
Ridono senza pensarci.
Scrivono cose colorate sulle pareti.
Credono ad almeno 10 sogni impossibili.
Non arrivano al cassetto più alto,
ma toccano il cielo con la punta delle dita.
E quando vengono affidati al sonno
è come se il mondo avesse perso un po’ del suo splendore.
(Fabrizio Caramagna)

Dì a tuo figlio che è bello e ha gli occhi pieni di colori, portalo a vedere i prati quando fioriscono e leggigli un libro prima di dormire.
Incoraggialo anche a scrivere poesie e spiegagli come si fa a cancellare il “giammai” e allungare a dismisura le sillabe e gli spazi del “si può”. E se è un sognatore insegnagli a fare le prime passeggiate sulle nuvole.
E soprattutto ascoltalo quando il vento degli anni è più forte e si porta via le parole e le certezze.
(Fabrizio Caramagna)

Un bambino sulle spalle di suo padre: nessuna piramide o colonna dell’antichità è più alta
(Fabrizio Caramagna)

Una mamma che solleva il bambino e lo porta all’altezza dei suoi occhi. Oggi l’universo non ha altra prospettiva, altro asse, altro centro che questo
(Fabrizio Caramagna)

Ho incontrato molte forme di bellezza nella mia vita. Il mare al tramonto, i riflessi delle nuvole e delle foglie, le pagine dei libri, la luce antica delle stelle e quella, non meno abbagliante, della luna. Ma più di ogni altra cosa ho incontrato gli occhi di mio figlio.
(Fabrizio Caramagna)

Affidare l’orologio della propria vita nelle mani di un figlio, in un pomeriggio di giochi: quando lo si riprende è di nuovo luminoso e segna tutti i secondi.
(Fabrizio Caramagna)

Serate in cui tuo figlio ti racconta la sua giornata meglio di come tu gli abbia mai raccontato una favola, e pure i sorrisi ti escono commossi.
(Fabrizio Caramagna)

Guardando il mondo dalla finestra. Sento che, chissà dove e con quali amici, mia figlio sta usando i miei occhi adesso. E non mi sento inutile come genitore.
(Fabrizio Caramagna)

Crescere un figlio
è avanzare verso il futuro e tornare indietro nel passato.
E’ fare progetti e provare ricordi,
è essere adulto e bambino,
come un cavallo a dondolo
che ondeggia nella stanza del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Fare il letto al proprio figlio, e pensare a tutti i sogni che sono passati tra le pieghe del cuscino e di cui non si saprà mai niente
(Fabrizio Caramagna)

Quando hai figli nell’età dell’adolescenza devi trattare ogni giorno su quasi tutto
Genitori si nasce, negoziatori si diventa.
(Fabrizio Caramagna)

I figli perdono tempo.
Ma i genitori lo raccolgono.
E lo custodiscono per loro.
(Fabrizio Caramagna)

Nella vita di tutti i genitori arriva una fase in cui ti rendi conto che più cose fai per i figli durante il giorno, più arriva la sera e le cose da fare il giorno dopo sono aumentate.
(Fabrizio Caramagna)

I figli cresciuti tra mille agi, con i genitori pronti a colmare mancanze e privazioni con ogni genere di rimedi e sostituti, poi non sono capaci a reggere una frustrazione.
(Fabrizio Caramagna)

I genitori italiani sono troppo mamma e papà, e troppo poco marito e moglie, e i figli se ne accorgono.
(Fabrizio Caramagna)

Le pretese dei figli le stabiliscono le debolezze dei genitori.
(Fabrizio Caramagna)

Con gioia e scoramento, osservare i propri figli mettere fili colorati e luminosi nell’arazzo dei loro anni, mentre i nostri fili, ormai logori, si sfilano a poco a poco.
(Fabrizio Caramagna)

L’adulto scopre i difetti del suo essere stato figlio quando diventa padre, il figlio – quando diventa adulto – smette di scoprire i difetti di suo padre.
(Fabrizio Caramagna)

Un tempo un padre aveva almeno quattro figli. Oggi un figlio ha almeno due padri.
(Fabrizio Caramagna)

E’ pieno di figliol prodighi che non sono mai scappati di casa.
(Fabrizio Caramagna)

Restare figli credo dipenda dal non avere figli.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.