Frasi e aforismi sulla Liguria

Frasi e aforismi sulla Liguria, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi su Genova, Frasi e aforismi sul mare, Frasi e aforismi sull’ulivo, Frasi e aforismi sulla focaccia e Frasi e aforismi sul basilico.

**

Frasi e aforismi sulla Liguria

La Liguria è quel luogo dove il blu del mare si mescola con l’argento degli ulivi, e il tuo sguardo è pieno di stupore e gratitudine.
(Fabrizio Caramagna)

– Dove sei?
-In una terra che sa di basilico e mare, le colline sembrano voler sfiorare le nuvole e i colori sono pennellate di luce e incanto.
(Fabrizio Caramagna)

La Liguria d’estate è l’odore di basilico, il caldo, la luce che scivola dalla finestra, gli ulivi allineati come pensieri, il mare che veste ogni cosa di blu.
(Fabrizio Caramagna)

Amo la Liguria che profuma di voci, vento e basilico. La Liguria dei vicoli e dei carrugi, in cui nulla è scontato.
(Fabrizio Caramagna)

Portami dove le nuvole sono rosse, il cielo arancio ed il mare ha il profumo della Liguria.
(Fabrizio Caramagna)

La fortuna di vivere in Liguria. Che ai liguri basta poco per tirarsi su il cuore: il mare e la focaccia.
(Fabrizio Caramagna)

La Liguria è tutta in una strada che si chiama Aurelia, un lungo filo che si snoda da Levante a Ponente. E da una parte c’è il mare, dall’altra ci sono case dai colori disuguali e colline lavorate dall’uomo e ulivi.
(Fabrizio Caramagna)

Spotorno, Finale, Loano, Albenga, Alassio, Andora, Diano Marina, Imperia, Arma di Taggia, Sanremo, Ospedaletti, Bordighera, Ventimiglia.
Pochi chilometri dividono un paese dall’altro eppure in ognuno di essi il mare ha odori diversi e il suo modo di frangersi mostra forme particolari e persino la luce del cielo non è mai la stessa da golfo a golfo.
(Fabrizio Caramagna)

I terrazzamenti liguri, fatti di pietre e ulivi e braccia d’uomo e colline a picco sul mare, sono un’opera di storia e civiltà altrettanto importante che le piramidi o le cattedrali del medioevo.
(Fabrizio Caramagna)

Quando vediamo le colline della Liguria così ben curate, tra file di vigneti e uliveti su centinaia di terrazzamenti di pietra, non possiamo non pensare a quanta fatica siano costati, e renderci conto, per l’ennesima volta, di quanto impegno comporti il lavoro dei contadini rispetto a quello di qualsiasi altro mestiere.
(Fabrizio Caramagna)

Liguria. Il mare nei capelli, l’odore dell’estate nelle vene, e le bougainville negli occhi.
(Fabrizio Caramagna)

E sotto di me ecco spuntare Portofino, accoccolata tra mare e montagna, pare proprio una gatta che si è messo comoda e fa un po’ la preziosa, consapevole di quanto è bella.
(Fabrizio Caramagna)

Portofino. Una piazzetta intima e accogliente che ti riempie gli occhi di emozioni.
(Fabrizio Caramagna)

Camogli, la spiaggia lastricata di sassi, palazzi alti e un’aria sospesa.
(Fabrizio Caramagna)

Cervo è salite e scale, vicoli stretti e vento che sfiora la pelle, sorrisi e colori inaspettati.
(Fabrizio Caramagna)

Mura di pietre antiche, archi e scalinate che ogni volta aspettano di prendere forma e condurti da qualche parte. Gli occhi danzano nella notte di Cervo.
(Fabrizio Caramagna)

A Diano Marina, le preoccupazioni, i tormenti e le frenesie
si perdono
nel profumo degli ulivi e degli aranci.
L’azzurro del mare pulsa
sotto una coltre di eterno,
mentre Cervo guarda da distante
e benedice ogni cosa.
(Fabrizio Caramagna)

La limpida bellezza del sole sulle vecchie case in pietra di Bussana. Si insinua nei solchi, cola tra le fessure, riempie gli sguardi.
(Fabrizio Caramagna)

Certi paesini dell’entroterra ligure. Così tanta bellezza e così poca consapevolezza.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.