Frasi e aforismi sulle caramelle

Frasi e aforismi sulle caramelle, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sullo zucchero filato, Frasi e aforismi sui biscotti, Frasi e aforismi sulla marmellata e Frasi e aforismi sul luna park.

**

Frasi e aforismi sulle caramelle

Se devi baciarmi, vorrei che fosse dentro un negozio di caramelle. Che a colori e con l’aria che sa di zucchero è tutto più bello.
(Fabrizio Caramagna)

Lei è fatta di cose belle.
Di caramelle morbide, da luna park.
Di baci che non ti levi più di bocca.
Di certi cieli che staresti a guardarli fino a sera.
(Fabrizio Caramagna)

Tra le certezze della vita annovero i negozi di dolci e caramelle perché gli scaffali colorati curano anche gli occhi più stanchi.
(Fabrizio Caramagna)

Il segreto è comprare le caramelle nello stesso negozio di Mary Poppins.
(Fabrizio Caramagna)

L’infanzia è odore di prato e caramelle.
(Fabrizio Caramagna)

All’asilo il bambino ripete la scena della caramella davanti a Laura, La vuoi una caramella? vediamo se ce l’ho, fruga nei pantaloni, fa l’occhiolino, l’estrae e gliela porge come fosse un fiore, Laura sorride e dice grazie come solo le principesse sanno fare.
(Fabrizio Caramagna)

Odore di caramelle della nonna tra le dita che non se ne è andato mai.
(Fabrizio Caramagna)

In ogni caramella che assaggiamo c’è sempre una traccia della prima volta che ne provammo una.
(Fabrizio Caramagna)

In un negozio di caramelle dovrebbe esserci anche la colla per riparare i sogni, il vento in scatola e lo zucchero del pianeta Venere.
(Fabrizio Caramagna)

Un bambino fa un drago con la carta d’argento delle caramelle.
C’è più luce in quegli occhi di drago
che in mille pagine di mille libri.
(Fabrizio Caramagna)

Le caramelle sembrano vestite per andare a teatro.
(Fabrizio Caramagna)

Luna Park. Odore di caramelle e zucchero filato. La tua pelle che vibra sulle giostre. E certi sorrisi al sapore di un ti voglio.
(Fabrizio Caramagna)

Mia nonna si annunciava con un crepitio di carta di caramella aperta per me, nella tasca teneva sempre una forbice per curare le piante del giardino.
(Fabrizio Caramagna)

A quei tempi in latteria pagavo 100 lire la panna montata e mi davano il resto in caramelle.
(Fabrizio Caramagna)

Era un tempo diverso, che si svolgeva in bianco e nero. Con le figurine dentro la tasca facevamo i compiti per una caramella.
(Fabrizio Caramagna)

Non si accettano caramelle dagli sconosciuti
quindi presentiamoci, prendiamo una cosa da bere e conversiamo
e poi quando ci siamo conosciuti
anziché una caramella,
dammi un pacchetto di stelle
e uno zucchero filato grande come la luna
e nuvole su cui camminare
e una galassia tutta nostra,
perchè non è amore
se non offri qualcosa che nessun altro al mondo può offrire
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.