Frasi e aforismi sull’arcobaleno

Frasi e aforismi sull’arcobaleno, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’orizzonte, Frasi e aforismi sul cielo e Frasi e aforismi sul temporale.

**

Frasi e aforismi sull’arcobaleno

Eppure le cose più belle partono dagli angoli, pensa al sorriso, agli arcobaleni, ai diversi.
(Fabrizio Caramagna)

Portami dove nascono gli uragani e poi arrivano gli arcobaleni più belli.
E’ lì che ti voglio amare.
(Fabrizio Caramagna)

L’arcobaleno. Sembra quasi che dietro quella semiruota colorata ci sia l’accesso a un altro mondo, più gentile e fiabesco.
(Fabrizio Caramagna)

Regalami l’ottavo colore dell’arcobaleno, quello che solo tu conosci, quello dove brilla la luce più bella.
(Fabrizio Caramagna)

Quella voglia di stare
fianco a fianco a un arcobaleno ed imparare, per osmosi, l’incanto.
(Fabrizio Caramagna)

Ah, poter saltare sul dorso di un arcobaleno e correre a perdifiato verso l’orizzonte.
(Fabrizio Caramagna)

Il temporale è un tipo burbero ma educato, prima si annuncia con fragore di lampi e tuoni alternati, poi per farsi perdonare apre una scatola magica e ne estrae un nastro pieno di colori, il nastro più bello che si sia mai visto al mondo, l’arcobaleno.
(Fabrizio Caramagna)

L’arcobaleno è il nastro che qualche ginnasta ha perso mentre faceva i suoi esercizi tra i fulmini e i tuoni.
(Fabrizio Caramagna)

Dopo il temporale, l’arcobaleno mette i colori ad asciugare nel cielo.
(Fabrizio Caramagna)

L’individualità dei colori si scusa con noi mettendo insieme l’arcobaleno.
(Fabrizio Caramagna)

Anche gli angeli vogliono divertirsi dopo la pioggia. Per quello creano uno scivolo colorato in cielo (l’arcobaleno) e si buttano ai due lati, come bambini.
(Fabrizio Caramagna)

“Che fai oggi?”
“Mi sono disegnato Saturno sul palmo della mano e poi vado a cavalcare un arcobaleno”.
(Fabrizio Caramagna)

Al mio via buttiamoci giù da una mongolfiera, accarezziamo un aquilone, sfioriamo un castello in aria e scivoliamo su un arcobaleno.
(Fabrizio Caramagna)

Vieni via con me. Ti porto in un posto dove ci sono arcobaleni notturni e ogni fiore riceve luce da una stella.
(Fabrizio Caramagna)

Eravamo io, l’arcobaleno e la Stella venere e volevamo andare a trovare una cascata nel bosco.
(Fabrizio Caramagna)

Era un arcobaleno vecchio. Cercava una gruccia a cui appendersi per un attimo.
(Fabrizio Caramagna)

Ossigeniamo i pensieri. Arcobaleniamo i sogni. Futuriamo l’immaginazione.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono persone che sono come un arcobaleno: compaiono dopo la tempesta, quando ancora ci sono le nuvole, e ci ricordano che il colore è una verità fondamentale della vita.
(Fabrizio Caramagna)

Se riuscissi ad abbracciare un arcobaleno, soffrirei di meno, diventerei leggero e giocoso, e molto probabilmente, sarei fonte inesauribile di colori a pastello.
(Fabrizio Caramagna)

Uno solo è il tempo. Una sola la morte,
pochi i successi, poche le notti d’amore, pochi i baci,
poche le strade che portano fino all’orizzonte,
pochi gli arcobaleni dopo la tempesta.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.