Frasi e aforismi sulle margherite

Frasi e aforismi sulle margherite, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla primavera, Frasi e aforismi sul prato e Frasi e aforismi sui fiori.

**

Frasi e aforismi sulle margherite

Con gli occhi pieni di margherite, si respira meglio.
(Fabrizio Caramagna)

La bianca fioritura delle margherite nei primi giorni di aprile è ciò che più somiglia al cuore dei bambini.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piace il cuore della margherita.
E’ come un giallo che pensa che il sole sorga solo per guardare il suo colore.
(Fabrizio Caramagna)

Le margherite sono i confetti che la terra lancia sul prato per celebrare la primavera.
(Fabrizio Caramagna)

Non c’è solitudine peggiore di non fermarsi al cospetto di una margherita e parlarci insieme.
(Fabrizio Caramagna)

La primavera arrivò con il profumo del gelsomino e il bianco delle margherite e l’inverno si ritirò per sempre davanti a tanta bellezza
(Fabrizio Caramagna)

Per me un prato di margherite e una tregua.
(Fabrizio Caramagna)

E poi sono entrato in un campo di margherite
e ho detto sì a vivere,
ho detto sì ad amare,
ho detto sì ad essere,
illuminato dal sole
e senza paura.
(Fabrizio Caramagna)

Buoni propositi, imparare la lealtà da una margherita, che si mostra uguale a tutti e non ha niente da nascondere.
(Fabrizio Caramagna)

Tutti a cercare la bellezza nelle cose complicate, quando la perfezione è semplicità.
Una margherita è fatta di due colori e una corona di petali.
(Fabrizio Caramagna)

Un prato, due nuvole nel cielo azzurro, una lunga fila di margherite e una serie di “oh” come unica certezza
(Fabrizio Caramagna)

Cammino in un campo di margherite, la mia felicità sfiora i fiori gialli e bianchi e c’è un profumo che sa di possibilità.
(Fabrizio Caramagna)

Ho un prato di margherite da guardare. E una promessa da mantenere. E una nostalgia. A forma di te.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi sul prato ho letto fiabe ai bambini del fiordaliso, sono entrato nei castelli del regno delle margherite e ho sognato di sposare la figlia del sultano delle iris. E il biancospino più bello rideva di tanta meraviglia.
(Fabrizio Caramagna)

Dalla mia mente si diparte una strada di primavera,
e sulla strada passeggiano una stella e una margherita
ed ecco, poco più in là, il tuo sorriso come una calda casa abitata.
Aspettami, arriverò domani.
(Fabrizio Caramagna)

C’è chi profuma di grigio e chi di margherite, di salsedine e di galassie lontane.
Ci si sceglie anche per l’olfatto.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore che voglio io è qualcuno con cui annusare tutti le margherite del prato
(Fabrizio Caramagna)

Non puoi raggiungermi se non sai volare, nuotare o anche solo rotolarti in un prato di margherite.
(Fabrizio Caramagna)

Le buone notizie scelgono sempre i percorsi più lunghi. Tu aspetti e loro magari si stanno perdendo in un campo a raccogliere margherite.
(Fabrizio Caramagna)

E Dio ri-creò l’uomo, ma gli fece la testa a forma di margherita, così non poteva fare le guerre, macellare animali, inquinare la natura.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi ho scoperto cinquecento sedici tipi di bianco, ciascuno assolutamente unico, ciascuno con una singola emozione. Ho scoperto il bianco del denti da latte di mio figlio, il bianco di una margherita, il bianco di una pagina dopo l’ultimo capitolo, il bianco di una nuvola, il bianco di una briciola di pane, il bianco di un sorriso sconosciuto intravisto per strada, il bianco di un mio capello allo specchio, il bianco di un tasto di pianoforte, il bianco della luna, il bianco di un frammento di luce nel buio della stanza… Quanti bianchi ci sono nel mondo… E chissà quanti bianchi scoprirò domani…
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.