Frasi e aforismi sulla sorella

Frasi e aforismi sulla sorella, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul fratello, Frasi e aforismi sulla famiglia e Frasi e aforismi sull’amicizia.

**

Frasi e aforismi sulla sorella

Nulla ti abbraccia e ti salva come una sorella.
(Fabrizio Caramagna)

Lei disse: “Appartengo a quelle donne che non hanno la migliore amica, ma hanno la migliore sorella”.
(Fabrizio Caramagna)

Amo parlare con mia sorella perché non è necessario spiegare certe cose. I nostri ricordi condividono episodi, aneddoti, storie segrete. Ridiamo al solo nominare una cosa che ci è successa. Questo senso di condivisione e fiducia ci protegge reciprocamente.
(Fabrizio Caramagna)

La vita ci consola dal dolore con l’abbraccio di una sorella.
(Fabrizio Caramagna)

Una sorella è come avere due anime, due cuori, due sorrisi e 1000 confidenze in comune.
(Fabrizio Caramagna)

Mia sorella è un regalo divino, una preziosa nota musicale, un sentiero colorato in un mondo vuoto e indifferente, una custode della mia identità, un legame con il passato, una protezione per per il futuro.
(Fabrizio Caramagna)

Le sorelle sono una scatola di miracoli.
(Fabrizio Caramagna)

Una sorella è il tuo fazzoletto, è un ‘calmati, va tutto bene’.
(Fabrizio Caramagna)

Mia sorella mi conosce così bene che le ho scritto: “Ciao, come stai?” e mi ha chiamato per chiedermi cosa c’era che non andasse. E sì, c’era davvero qualcosa che non andava, e lei lo sapeva.
(Fabrizio Caramagna)

Sguardi complici, pieni di risate. Un triangolo perfetto. Un lato sostiene l’altro. Tre sorelle.
(Fabrizio Caramagna)

Sorelle. Abbracci sinceri puntellati di “come stai”, “se vuoi, sono qui”, “vedrai che si risolve”.
(Fabrizio Caramagna)

Le mie sorelle sono e saranno la mia grande casa. Sempre.
(Fabrizio Caramagna)

A volte tra due sorelle può correre la stessa differenza che passa tra una favola di Andersen e un film di Tarantino.
(Fabrizio Caramagna)

Cosa ne sanno i millenials della sofferenza? Non hanno mai dovuto chiedere alla propria sorella: “Attacca la cornetta presto! Per favore, che devo fare una telefonata urgente”.
(Fabrizio Caramagna)

Lei disse: “Quel momento in cui noti che tua sorella indossa i tuoi vestiti e la tua casa si trasforma nello scenario della terza guerra mondiale”.
(Fabrizio Caramagna)

Avere una sorella è come avere un’amica, una confidente, una madre, una rivale, 24 ore su 24.
(Fabrizio Caramagna)

Lei disse: “Il bello di avere una sorella è che puoi condividere i vestiti, il brutto di avere una sorella è che puoi condividere i vestiti”.
(Fabrizio Caramagna)

Avere una sorella è come avere due armadi e due beauty case.
(Fabrizio Caramagna)

Quanto amore, incomprensione, litigi, zuffe, gelosie, rispetto, premura, pazienza, vicinanza nella parola sorella.
(Fabrizio Caramagna)

Lei disse:
“Mio padre ha lasciato un po’ delle sue passioni, dei suoi pregi, dei suoi difetti, delle sue fobie e dei suoi sogni in ognuna delle mie sorelle, mi piace trovarli e vederli in loro, quando lui mi manca di più”.
(Fabrizio Caramagna)

A differenza dell’amicizia una sorella esige cose che un’amica non esigerà mai. E questo può essere difficile e pesante. Ma una sorella conosce segreti e ricordi di te che un’amica non conoscerà mai e sa come starti vicino e aiutarti in certi momenti.
(Fabrizio Caramagna)

Mia sorella dice che è davvero infastidita perché ho finito il balsamo e le ho pure rubato un vestito dall’armadio, e io le ho detto: lo so.
È calato il silenzio, ci siamo guardati come due tigri inferocite e poi ci siamo messe a ridere.
(Fabrizio Caramagna)

Entra in casa, il caffè è sempre caldo, la tavola pronta, i miei occhi attenti e la mia voce ti ascolta.
Mi manchi sorella.
(Fabrizio Caramagna)

Mia sorella è: S: Simpatica| O: Originale | R: Rispettosa | E: eccezionale | L: Lungimirante | L: Leale | A: altruista. Buon compleanno!
(Fabrizio Caramagna)

Non c’è nessun altro amore come l’amore di un fratello per una sorella. Non c’è nessun altra forma di protezione.
(Fabrizio Caramagna)

Le due sorelle, che non si parlavano da anni, quel giorno si scambiarono la sciarpa per un banale errore. E fu il primo inverno in cui non sentirono freddo.
(Fabrizio Caramagna)

Mio cugino il geco, mia suocera la mosca, mio fratello il filo d’erba, mia sorella la farfalla, mio padre il cielo azzurro, mia madre la neve nel bosco: non ho bisogno di un’altra famiglia.
(Fabrizio Caramagna)

In un mazzo di gerbere due fiori che condividono lo stesso colore. Chissà se sono sorelle o solo amiche.
(Fabrizio Caramagna)

Ammirazione, sorella buona dell’invidia.
(Fabrizio Caramagna)

Giustizia e legalità sono sorelle in perenne conflitto.
(Fabrizio Caramagna)

Speranza ed illusione si somigliano, ma non sono sorelle, la prima è forte e insegue i suoi sogni giorno dopo giorno, l’altra è oziosa, sospira e si invaghisce di qualsiasi immagine.
(Fabrizio Caramagna)

La mia donna ideale?
Figlia della luna, principessa della brughiera, sorella dei lupi, guerriera di spade, fata dai capelli rossi, fanciulla dagli occhi verdi e gentili.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *