Frasi e aforismi sull’introverso e l’estroverso

Frasi e aforismi sull’introverso e l’estroverso e l’introversione e estroversione, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul carattere, Frasi e aforismi sulla personalità e Frasi e aforismi sulla timidezza.

**

Frasi e aforismi sull’introverso e l’estroverso

Gli estroversi cercano sempre di intromettersi in ogni cosa. Quanto agli introversi, vorrebbero estromettersi da tutto.
(Fabrizio Caramagna)

L’estroverso va verso l’esterno, incontra, unisce, separa, ordina, procede, va, deciso a non perdersi nella propria interiorità.
A differenza dell’introverso, che vive essenzialmente per risuonare dentro se stesso.
(Fabrizio Caramagna)

“Riesco ad aprirmi solo con le persone più chiuse di me” disse l’introverso.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono quelli che, come girasoli, sono girati verso gli altri. Sono gli estroversi.
Ci sono quelli che sono girati verso se stessi. Sono gli introversi.
E poi ci sono quelli che sono girati verso l’assoluto. Sono gli artisti, i santi e gli inventori.
(Fabrizio Caramagna)

Lei è gentile, attenta, distratta, spensierata, stanca, leggera, adorabile, disordinata, ridente, ma soprattutto ama vivere ai margini.
Come le note nei libri, i papaveri solitari, i sentieri abbandonati, gli introversi, i diversi, i perduti.
(Fabrizio Caramagna)

Il consumismo è come un fanatico religioso: vuole convertire gli introversi all’estroversione.
(Fabrizio Caramagna)

Quei caratteracci burberi, solitari, introversi, capaci, però, di una tenerezza inattesa e inaspettata. Come certe canzoni rock che improvvisamente attaccano dei ritornelli di una dolcezza infinita.
(Fabrizio Caramagna)

A volte non si chiama introverso e nemmeno timido.
Si chiama persona rara.
(Fabrizio Caramagna)

Da giovane ero una persona introversa e solitaria, e l’espressione che mi spaventava di più era quando qualcuno dei miei pochi amici diceva: “e se facessimo…”
(Fabrizio Caramagna)

Il mio cucciolo mi guarda dritto negli occhi e sostiene il mio sguardo ed è felice e non sembra proprio dirmi “Sei strano e introverso, tu”.
E a me basta e avanza.
(Fabrizio Caramagna)

Sono l’unico che mi conosce, ma non mi sono mai sentito a mio agio a tenermi tutto per me. La scrittura è la parte estroversa della mia introversione.
(Fabrizio Caramagna)

**

Le mie 6 frasi preferite sull’introverso e l’estroverso, di autori celebri e famosi

Nel corso della mia pratica professionale di medico di malattie nervose mi ha da tempo colpito il fatto che, accanto alle molte diversità individuali della psicologia umana, esistono anche differenze di tipi: più specialmente mi hanno colpito due tipi, che ho denominato introverso ed estroverso.
(Carl Gustav Jung)

Ogni uomo è in possesso di entrambi i meccanismi, quello dell’estroversione e quello dell’introversione, ed è soltanto il prevalere relativo dell’uno o dell’altro a costituire il tipo.
(Carl Gustav Jung)

La diffidenza con la quale l’estroverso guarda al mondo interiore, è pari a quella con la quale l’introverso guarda al mondo esteriore.
(Carl Gustav Jung)

Nello stato di estroversione esiste una forte dipendenza, anche se non di carattere esclusivo, dall’oggetto esterno.
(Carl Gustav Jung)

Mentre gli estroversi hanno la tendenza a annoiarsi facilmente quando non hanno grandi cose da fare, gli introversi hanno il problema opposto: si distraggono facilmente e si annoiano in un ambiente pieno di stimoli.
(Huffingtonpost, 2013)

Gli introversi tendono a interiorizzare i problemi. In altre parole, poniamo la fonte dei problemi al nostro interno e la colpa è di noi stessi. Gli estroversi preferiscono esternare e affrontare i problemi interagendo con gli altri.
(Laurie A. Helgoe)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.