Frasi e aforismi sul mistero

Frasi e aforismi sul mistero, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’anima, Frasi e aforismi sull’invisibile, Frasi e aforismi sull’ignoto e Frasi e aforismi su Dio.

**

Frasi e aforismi sul mistero

Tutti che gli parlano ma nessuno ha ancora capito bene in che lingua lui risponde, il mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Il mistero difende le nostre vite dal voler sapere ogni cosa.
(Fabrizio Caramagna)

Che la domanda resti aperta: è questa, la risposta, che il mistero ogni volta ci dà.
(Fabrizio Caramagna)

Il mistero lo riconosci da come suona contro i vetri della notte. Dalle parole che non ha bisogno di pronunciare.
(Fabrizio Caramagna)

La vità è sottoposta al fuoco incrociato di due misteri: il mistero della nascita e il mistero della morte.
(Fabrizio Caramagna)

Il mistero. La filosofia lo circuisce con le idee, la scienza con i teoremi, la poesia con le parole, la religione con le rivelazioni.
(Fabrizio Caramagna)

La vita sussurra il suo ennesimo enigma, e tu la osservi mentre oscilla tra il mistero e l’apertura luminosa.
(Fabrizio Caramagna)

Questo affacciarsi sull’ignoto e lanciare un sasso lontanissimo,
in attesa di udirne un limite o una risposta.
(Fabrizio Caramagna)

La curiosità e la velocità non risparmiano niente. Ma il mistero sa tante cose e si offre solo a chi è in grado di guardarlo con gli occhi pieni di meraviglia.
(Fabrizio Caramagna)

C’è un mistero contro il quale il mistero stesso finisce per arrendersi.
(Fabrizio Caramagna)

Sulla morte ci raccontiamo migliaia di storie, derubando ogni giorno il mistero. Ma lui non si offende mai. Possiede le cose più importanti e non le rivela.
(Fabrizio Caramagna)

Di notte gli adulti pensano ancora alle fatiche del giorno. Solo i bambini si addormentano stremati di mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Il mistero: un segreto che è sulla bocca di chiunque, ma he nessuno conosce.
(Fabrizio Caramagna)

Il mistero è uno spartito di cui troppi interpreti cercano di decifrare le note.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni tentativo di comprendere il mistero è una spina che affonda nel cranio.
(Fabrizio Caramagna)

Mentre si fa a gara a mostrarsi ed esibirsi, ci si dimentica che l’attrazione è da sempre per l’ignoto, il mistero e lo sconosciuto.
(Fabrizio Caramagna)

L’anima è il più grande mistero: non riempie uno spazio, non sta dentro il tempo, non puoi misurarla in centimetri, chili, litri, per quanto tu la moltiplichi o la dividi non dà mai nessun risultato, a volte sembra che non esista, eppure è all’origine di ogni nostra emozione e pensiero e quando siamo di slanci e voli verso l’orizzonte, lei è sempre accanto a noi.
(Fabrizio Caramagna)

L’anima è un mistero, e se non fosse un mistero non sarebbe niente di speciale. Sarebbe come un gelato al limone, un tetto caldo d’estate, un filo di cotone che si sfila da una maglietta.
(Fabrizio Caramagna)

Il non riuscire a capire noi stessi può indurci ad amare gli altri per fuggire al nostro mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Le donne si vestono di mistero, e forse è di questo che sono innamorate più di qualunque altra cosa.
(Fabrizio Caramagna)

Nato dal mio amore, questo mistero che tu porti, io cerco di riconoscerlo ogni giorno, e tuttavia morirà se il mio amore muore.
(Fabrizio Caramagna)

L’eterno mistero
di due corpi che si cercano,
di due anime che non si capiscono.
(Fabrizio Caramagna)

Quando sei nella natura, senti il bisogno di impegnarti in qualcosa di assoluto – la vita, la bellezza o l’invisibile – senti che sopra di te c’è una legge misteriosa, al posto delle leggi assurde e incomprensibili create dall’uomo.
(Fabrizio Caramagna)

Se non potessimo chiudere gli occhi, la realtà ci schiaccerebbe. Chiudendoli, ci riposiamo un po’ nei sogni e nel mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Ovunque c’è attrazione, c’è un mistero da incontrare.
(Fabrizio Caramagna)

Affascina quel mistero che attende sornione la nostra curiosità.
(Fabrizio Caramagna)

Non importa che cosa ci sia scritto dentro. Un messaggio contenuto in una bottiglia in mare contiene più mistero del testo più misterioso di una biblioteca.
(Fabrizio Caramagna)

I presentimenti incontrano il mistero davanti ai loro occhi esterefatti. E scoprono che c’è qualcosa che vive al di sopra della realtà.
(Fabrizio Caramagna)

Innamorati di una ragazza che passi il tempo a smarrirsi nei boschi.
Che ti racconti degli unicorni e dei lupi timidi.
Che ami guardare i misteri di un filo d’erba.
Lasciati condurre da lei in un angolo dell’universo che non conoscevi.
Lascia che ti trasporti nel futuro in un modo che non credevi possibile.
Lascia che ti faccia girare la testa anche se sei bloccato e pieno di paure.
Alla fine lei sarà qualcosa di diverso e speciale per te.
(Fabrizio Caramagna)

La foglia, a chiunque si avvicini, racconta questo e quel mistero. Eppure un giorno si seccherà, e ci sarà qualcuno che penserà che non ha mai detto niente.
(Fabrizio Caramagna)

I genitori vengono stampati nei bambini, ma un tipografo misterioso ne ha mischiato il testo.
(Fabrizio Caramagna)

I dati e le statistiche servono a visualizzare meglio l’incomprensibile.
(Fabrizio Caramagna)

Definiamo mistero l’universo, ma anche l’infinito numero di ignoranti è un mistero.
(Fabrizio Caramagna)

E’ un mistero impenetrabile la semplicità dell’acqua, della luce o del pane.
(Fabrizio Caramagna)

Quando passa una barca lontana all’orizzonte, il mistero si fa più mistero.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.