Frasi e aforismi sulle cicale

Frasi e aforismi sulle cicale, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sui grilli, Frasi e aforismi sulle lucciole e Frasi e aforismi sugli insetti.

**

Frasi e aforismi sulle cicale

La formica è instancabile, ma chi è più generoso di una cicala che dona diecimila note in un pomeriggio?
(Fabrizio Caramagna)

Che estate sarebbe senza le elitre vibranti di una cicala innamorata?
(Fabrizio Caramagna)

Cantano le cicale con ostinazione nel pomeriggio afoso e sono ripetute punture di spilli nell’aria immobile.
(Fabrizio Caramagna)

La cicala mi lascia passare senza interrompere il suo canto. Appartengo anch’io all’invisibile
(Fabrizio Caramagna)

La cicala è lo spaccapietre del tempo.
Batte sulla muraglia più dura dell’estate, picchia tenace, come se volesse frantumare ogni cosa.
Poi finito il suo lavoro, arriva il silenzio con le sue pattuglie a vedere cosa resta del giorno.
(Fabrizio Caramagna)

Che leggerezza i gusci delle cicale, finalmente liberi dal peso di cantare a squarciagola tutta l’estate
(Fabrizio Caramagna)

Mi piace così tanto ascoltare il concerto di cicale che quando me ne vado lascio la mia controfigura perché non smettano.
(Fabrizio Caramagna)

Dice la cicala alla formica: “Ho dissipato il capitale della mia esistenza cantando? Ho dilapidato il mio oro? Non importa: alla fine del viaggio, di fronte all’invisibile frontiera della morte, si passa senza pagare. Che te ne fai tu, o formica, dei tuoi tesori accumulati, quando verrà la tua ora?”
(Fabrizio Caramagna)

“Hai voluto cantare tutta l’estate? Ora t’arrangi!”, disse la formica alla cicala. Ma dentro la formica c’era una così grande voglia di cantare, che avrebbe voluto rinascere cicala.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.