Frasi e aforismi sulle radici

Frasi e aforismi sulle radici scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulle foglie, Frasi e aforismi sui rami e Frasi e aforismi sugli alberi.

**

Frasi e aforismi sulle radici

Se ci si fermasse ad ascoltare il lavoro delle radici, chi riuscirebbe a dormire?
(Fabrizio Caramagna)

Nella notte l’albero si gira al contrario. Le sue radici affondano nel cielo stellato.
(Fabrizio Caramagna)

La radice più profonda di un albero è il canto dei suoi uccelli.
(Fabrizio Caramagna)

I fiori sorridono al sole perché, sotto la terra, le loro radici si cercano a vicenda e si intrecciano. E noi umani ci perdiamo tutto lo spettacolo.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi è un giorno perfetto per appoggiarsi a un albero e farsi raccontare quanti gnomi e fate si nascondono sotto le sue radici.
(Fabrizio Caramagna)

C’era una volta una goccia di pioggia che si innamorò di un albero. Provava ad abbracciarlo, a unirsi a lui ma non ci riusciva. Un tempo gli alberi erano tronchi impermeabili che correvano per il mondo, senza rami e radici.
– Hai la libertà, ma se un giorno decidi di amarmi, potrai mettere radici – gli disse la goccia di pioggia.
– Che cosa sono le radici? – chiese l’albero?
– Sono la conoscenza di se stessi, l’attaccamento ai princìpi, la volontà di costruire qualcosa di duraturo.
L’albero un giorno si fermò e per amore decise di mettere radici. La goccia di pioggia potè finalmente unirsi a lui e per ringraziarlo, regalò all’albero la più bella chioma di rami mai vista.
– Queste sono le radici. Affondano in terra, ma ti permettono di toccare il cielo – disse la goccia di pioggia.
(Fabrizio Caramagna)

Dalle radici puoi vedere che albero crescerà, questo non significa tu possa prevedere quanti frutti saprà donare o quanto in alto potrà spingersi. Non possiamo controllare tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Le radici dell’uomo: ciò che ama.
(Fabrizio Caramagna)

Cerca chi sa coglierti senza strapparti dalle tue radici e non ti obbliga a essere sterile vaso di altri.
(Fabrizio Caramagna)

Quando il vento non parla,
il bosco ascolta le sue radici.
(Fabrizio Caramagna)

Quegli alberi le cui radici crepano l’asfalto e i cui rami entrano nelle case abbandonate. Quanti modi ha la natura di riprendersi i suoi spazi.
(Fabrizio Caramagna)

Le radici servono per dare linfa e sostegno, non per vincolare e inchiodare a terra. Altrimenti sono catene.
(Fabrizio Caramagna)

Ritrovare le proprie radici non è certo l’idea dell’edera che si arrampica sempre più in alto sul muro – e che non le ha mai perse veramente – quanto del povero bonsai d’appartamento.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.