Frasi e aforismi sulla magnolia

La Magnolia è una delle piante più antiche del mondo: resti fossili ne testimoniano la presenza oltre 90 milioni di anni fa.

Frasi e aforismi sulla magnolia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla calla, Frasi e aforismi sulla camelia e Frasi e aforismi sui fiori.

**

Frasi e aforismi sulla magnolia

Il segreto è, anche nel cuore dell’inverno, non dimenticarsi mai che esistono le magnolie.
(Fabrizio Caramagna)

I fiori sbocciano e muoiono
Chissà dove ci incontreremo ancora
l’anno prossimo al tempo delle magnolie.
(Fabrizio Caramagna)

La fioritura della magnolia scatena tempeste silenziose nell’aria.
(Fabrizio Caramagna)

Apri le labbra e bacia come la magnolia in fiore.
(Fabrizio Caramagna)

La vita è troppo breve per trascurare i boccioli della magnolia.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni volta che qualcuno mi parla di cose futili, sento l’impulso di guardare una magnolia.
(Fabrizio Caramagna)

Senti il fiato della magnolia?
Nell’aria di primavera,
siamo vicini a un’allusione.
(Fabrizio Caramagna)

Ti ricordi certe sere, io e te.
Le parole erano leggere e profumavano di magnolia.
(Fabrizio Caramagna)

Nella grande luce della primavera,
dopo essersi a lungo trattenuti,
esplodono i primi fiori della magnolia
(Fabrizio Caramagna)

Come certe persone. Che sanno giocare con l’incanto e la delicatezza. Così le magnolie in primavera.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni anno mi faccio cogliere impreparato dalla fioritura delle magnolie, da questa esplosione principesca dei boccioli.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piace la timidezza della magnolia che scoppia in pochi giorni per poi tornare a confondersi fra le case.
(Fabrizio Caramagna)

Dopo che tutte le magnolie rosate hanno lasciato cadere i petali, è più alto il silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

La g di magnolia è profonda e intensa come il profumo dei suoi fiori
(Fabrizio Caramagna)

Perché si dice “scendi dal pero”? Perché non un melo, una quercia, un ciliegio, un mandorlo, una magnolia?
(Fabrizio Caramagna)

Questa pioggia di aprile che bagna, forse per l’ultima volta, i bocci fioriti della magnolia e che quando entra in giardino trova i primi splendori del glicine.
(Fabrizio Caramagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.