Frasi e aforismi sulla farfalla

Frasi e aforismi sulla farfalla scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sui fiori, Frasi e aforismi sul prato e Frasi e aforismi sul volo e il volare.

FarfalleT1

**

Frasi e aforismi sulla farfalla

Farfalla. Sei ancora un bambino fasciato
quando ti liberi dalla crisalide e apri le tue ali per la prima volta.
Ma in pochi secondi impari a diventare la creatura più bella del prato.
(Fabrizio Caramagna)

La farfalla, questo incantevole enigma colorato, nato dall’incontro di un fiore e di un angelo.
(Fabrizio Caramagna)

Come quando una farfalla si posa su un fiore e ti racconta chi sei.
(Fabrizio Caramagna)

La farfalla sul fiore: il silenzio sul silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

La farfalla vola felice
nel suo cielo di fiori e d’aria,
e fabbrica dolcezza senza sosta
con la sua materia di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Penso alla farfalla che si posa sopra un fiore colorato, e lo aspira, e per la felicità che prova muove un poco le ali, e nessuno le ha insegnato che cos’è essere felice.
(Fabrizio Caramagna

Il poeta ama giocare con l’invisibile: prende l’aria intorno a una farfalla e costruisce il sorriso di un bambino.
(Fabrizio Caramagna)

Quel giorno lei rise di gusto e le sue risate si diffusero nell’aria.
Pensai alle farfalle.
Sarebbero state così colorate se, da qualche parte, non ci fosse stato qualcuno che rideva?
(Fabrizio Caramagna)

Lancia i tuoi sogni nello spazio come farfalle e qualche cosa ti riporteranno: forse solo il riflesso del bosco o forse un nuovo cielo, un nuovo amore, un nuovo mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Le farfalle si orientano in terra guardando la costellazione dei fiori.
(Fabrizio Caramagna)

Quante cose si possono fare col tempo.
Impara dalla farfalla che in un’ora è capace di innamorarsi dieci volte, visitare tre boschi e una cascata, finire in un quadro di Van Gogh, ridere così tanto da avere male alle scapole delle ali e con il polline rubato ai fiori fare molteplici baratti con le fate.
(Fabrizio Caramagna)

La farfalla sale e scende sul prato. Se a volta si ferma su un fiore, è per contare i brevi granelli di polvere di cui sono fatte le sue ali.
(Fabrizio Caramagna)

La morte ghermisce la farfalla fin dalla sua prima apparizione, ma come deve essere esasperante questa leggerezza che resiste alla sua falce, questi colori che non vogliono saperne di scolorirsi, queste ali che assorbono tutta la luce del giorno.
(Fabrizio Caramagna)

L’ultimo pensiero della farfalla, prima di morire, è sempre il più colorato.
(Fabrizio Caramagna)

C’è senza dubbio, in qualche parte del cielo, un cimitero di farfalle.
Come devono essere meravigliose le loro tombe.
(Fabrizio Caramagna)

Le finestre conoscono i nomi di tutte le nuvole e di tutte le farfalle.
Chissà quanti loro pensieri hanno chiesto di fermarsi un attimo sui vetri prima di scomparire per sempre.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono relazioni che resistono, ma sono prive di desiderio e vitalità. Somigliano alle farfalle del museo, che hanno ancora i colori, ma c’è uno spillo che le passa da parte a parte.
(Fabrizio Caramagna)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.