Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul sonno e il dormire

Frasi e aforismi sul sonno e il dormire, scritti da Fabrizio Caramagna.

Prendere sonno è cambiare lingua. E’ entrare in un linguaggio che, ogni notte, attende di essere tradotto.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ci giriamo e rigiriamo nel letto, è perché cerchiamo di indovinare in quale lato la notte ha nascosto il sonno.
(Fabrizio Caramagna)

Ti guardo dormire e non so se chi sogna sono io o sei tu.
(Fabrizio Caramagna)

Le parole che ci siamo detti nella sera. Le tengo ancora a manciate qui sul mio cuscino, nel mio cuore, sul letto. Le appendo a un filo e le annodo come tante collane nel buio. Felice di non dormire.
(Fabrizio Caramagna)

Ho le guance sul cuscino, le mani sui fianchi e il corpo disteso sul letto, ma il cavallo alato che c’è in me non vuole dormire. Nel buio si accende di lontananza, vuole fare come il vento e partire e scoprire cose grandiose. Gli dico di accucciarsi e acquietarsi nella spirale del mio corpo, ma la notte è piena di sentieri e precipizi da esplorare e il sonno è una cosa troppo piccola per lui.
(Fabrizio Caramagna)

Quanto sono lontani dal meritarsi questo nome coloro che chiamiamo adulti. Insegnano ai bambini a stare nel letto da soli e al buio, mentre loro di notte hanno paura e dormono in due.
(Fabrizio Caramagna)

E’ notte, dorme qualunque creatura. Dormono nel libro sul mio comodino la lettera N e la lettera S abbracciate nel sonno.
(Fabrizio Caramagna)