Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla luce

Frasi e aforismi sulla luce, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul sole.

Giornate tiepide di sole.
La luce pulsa con la sua scia luminosa e ogni centimetro di pelle ha un suo trillo beato.
(Fabrizio Caramagna)

Non guardare se il tuo bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto. Guarda quanta luce c’è nel vetro.
(Fabrizio Caramagna)

Di certe cime mi piace la luce che resta negli angoli degli occhi.
(Fabrizio Caramagna)

Il tuo sorriso è una festa che nessuna tristezza riesce a far finire,
un battito d’ali che spicca il volo,
un’avanzata dell’anima verso la luce del mondo.

Come un fiore maltrattato dalla pioggia, ci sono anime che rispondono alla violenza con un sovrappiù di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Nessuna persona è tanto luminosa come chi trema nel buio.
(Fabrizio Caramagna)

Tutti quanti dovremo dovremo risplendere, ma in modo tale da non offuscare la luce degli altri.
Dovremmo tutti imparare dalle stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Agli altri lascio le cose perfette.
Io mi tengo la bellezza dei vetri rotti, delle macchie di vernice per terra, delle cicatrici sulla pelle, delle copertine rovinate dei libri, dei fili aggrovigliati.
C’è tanta luce lì dentro.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi la luce ha fatto incetta di colori purissimi per disegnare lo sguardo di un bambino.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono immagini che non sono fatte per la luce. E certi sogni lo sanno
(Fabrizio Caramagna)

C’è nell’aria una luce strana,
una brezza indecisa
che alla mente dice “Mai più”
e all’anima sussurra: “Ancora”
(Fabrizio Caramagna)

Sei tutte quelle volte in cui la paura si arrende,
Sei quel bivio dove non c’è altra direzione che verso la luce,
sei quel vento dove tutto si compone anche se i pezzi sono sparsi ovunque.
(Fabrizio Caramagna)

Una gioia improvvisa. Quella che ti fa credere di essere un pezzetto di luce, che si è temporaneamente staccato da tutto ciò che era nero, incomprensibile, triste.
(Fabrizio Caramagna)

Uno di questi giorni troverai la chiave dei tuoi sogni
e aprirai tutte le finestre dentro di te
e le trasformerai in vento e luce.
(Fabrizio Caramagna)

La luce sbatte contro i muri di gennaio, si allunga sui rami nudi di febbraio, guizza nei fiori di marzo, si allarga sulle foglie di aprile, esplode nei prati di maggio, riempie tutto il cielo di giugno, risplende ancora a luglio e agosto, poi a settembre vibra e si ritrae, a ottobre vaga sperduta, a novembre si si assottiglia come un vetro e a dicembre si frantuma in tante piccole schegge che feriscono gravemente il giorno.
(Fabrizio Caramagna)