Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sui fulmini e i lampi

Frasi e aforismi sui fulmini e i lampi, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul temporale e Frasi e aforismi su amore a prima vista e colpo di fulmine.

Dei fulmini mi piace il fatto che non hanno un loro posto nell’universo e lo cercano ovunque.
(Fabrizio Caramagna)

Il fulmine è un giovane che ama sorprendere, il tuono è un vecchio che risponde in modo ripetitivo e brontola sempre allo stesso modo.
(Fabrizio Caramagna)

Nel cielo immenso
una piccola nuvola grigia
sogna il fulmine.
(Fabrizio Caramagna)

Nessuno ha mai provato ad arrampicarsi su un fulmine, ma chi lo farà troverà in cima un baule pieno di istanti mai usati e un manuale per viaggi veloci nello spazio.
(Fabrizio Caramagna)

Che lingua parla il vento? Di che nazionalità è una tempesta? Da quale paese viene la pioggia? Di che colore è un fulmine?
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla Fenice

Frasi e aforismi sulla Fenice, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’inizio e il ricominciare e Frasi e aforismi sulla sirena.

Ci sono animali d’aria, d’acqua e di terra.
La Fenice è un animale di fuoco, l’unico al mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Non è mai finita. Non vi è cenere che non sogni ancora le carezze del fuoco.
(Fabrizio Caramagna)

Un’antica canzone mi disse che le Fenici nascono anche dalle lacrime.
(Fabrizio Caramagna)

Secondo la leggenda, la Fenice può volare nell’aria, trovare oasi e sorgenti d’acqua, rinascere dalle ceneri.
E’ il simbolo di chi, nonostante gli ostacoli, trova la forza per andare avanti.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla caduta

Frasi e aforismi sulla caduta e il cadere, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul volo e il volare.

Si può volare o si può cadere. Ma non c’è felicità nel vivere una intera vita con i piedi saldamente piantati in terra.
(Fabrizio Caramagna)

Non guardarmi soltanto quando sogno. Quando sorrido. Quando apro finestre nel cielo e guardo cosa c’è oltre.
Guardami mentre inciampo e cado. Quando combatto e sbaglio. Guardami quando ho paura. Quando il buio sta per arrivare.
Allora sì, potrai dire chi sono.
(Fabrizio Caramagna)

Io tra tutte le foglie dell’autunno so riconoscere l’unica che, invece di cadere, ha provato a volare.
E so anche innamorarmene.
(Fabrizio Caramagna)

Perdonami,
il vento si leva
le ali si sciolgono,
le mie speranze mi lasciano,
devo ritornare alla mia caduta.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi il cielo è una pila di cubi colorati bianchi e azzurri: basterebbe il dito di un bambino a farli cadere
(Fabrizio Caramagna)

Nell’eternità
la foglia caduta tornerà all’albero, il palloncino alla piccola mano, la fotografia all’istante prima dello scatto.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sullo stagno e la palude

Frasi e aforismi sullo stagno e la palude, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul fiume e Frasi e aforismi sul lago.

C’è troppa urgenza a questo mondo; una necessità di arrivare sempre prima.
Per questo mi piace guardare lo stagno, che sta immoto e placido, e non ha nessun bisogno di mettersi davanti a qualcosa.
(Fabrizio Caramagna)

Quando lo stagno si annoia del grigio,
chiama i fenicotteri a colorarlo.
(Fabrizio Caramagna)

L’anatra che scivola sullo stagno si è liberata dal tempo.
Parla ai pesci e alle creature dell’acqua ed essi rispondono.
Io la guardo e per un instante mi sento dentro la grazia del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Giochi mattutini: la foglia si immerge nell’aria, la nuvola si bagna nello stagno.
(Fabrizio Caramagna)

Quando dimentichi la sorgente da cui vieni
e la direzione verso cui andare,
diventi palude.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul cavallo

Frasi e aforismi sul cavallo, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul cane e Frasi e aforismi sul gatto.

Il cavallo ti guarda con gli occhi fedeli e riconoscenti di un cane, ma in lui c’è sempre una inquietudine che lo agita.
Se una parte del cavallo appartiene all’uomo, l’altra appartiene ai fulmini, al vento e alle praterie lontane.
(Fabrizio Caramagna)

I cavalli corrono veloci. Fanno a gara con fulmini invisibili che si muovono nell’aria.
(Fabrizio Caramagna)

Il cavallo percorre veloce le strade e annuncia con i suoi zoccoli che sfiorano la terra l’appuntamento puntuale con il vento e la libertà.
(Fabrizio Caramagna)

Si conoscevano da sempre l’orizzonte e la strada ma non si erano mai incontrati. Fu così che l’uomo decise di salire per la prima volta su un cavallo.
(Fabrizio Caramagna)

I pony, un po’ più grandi di un un cane, un po’ più morbidi di un coniglio, tutta criniera e coda, ti guardano con un viso così dolce e familiare che sembrano usciti da un negozio di giocattoli piuttosto che da una stalla.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla maschera

Frasi e aforismi sulla maschera, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulle bugie e le menzogne e Frasi e aforismi sull’apparenza.

Viviamo in un mondo dove domina la virtualità, un mondo di maschere, apparenza e finzione. Il grande scopo della vita è trovare di nuovo la realtà.
(Fabrizio Caramagna)

Che strana cosa.
Dopo aver reso le nostre maschere perfette
a furia di finzioni e travestimenti e false identità,
passiamo le nostre vite a cercare
qualcuno che non ci prenda in giro.
(Fabrizio Caramagna)

Da una relazione di un alieno sul pianeta terra.
“Qui la persone provano continuamente a mandare avanti e indietro le lancette degli orologi e per qualche strana ragione non riescono a vivere il momento presente.
Indossano tutti delle maschere con un sorriso che sembra finto. Dicono di essere felici, ma guardano sempre un display luminoso. E si sono dimenticati delle stelle”
(Fabrizio Caramagna)

La saggezza inizia quando distingui negli altri il confine tra maschera e viso.
(Fabrizio Caramagna)

Come una tempesta che ti frantuma il corpo in mille pezzi.
Non hai più maschere, non hai più corazze,
ma finalmente ti respiri per intero.
(Fabrizio Caramagna)

La scrittura – anche quella più delicata – è il cuore messo a nudo, è oltraggio al pudore, è brivido.
La scrittura finta e mascherata la riconosci subito. E vuota e scontata e non mette in pericolo nessuna parte di noi.
(Fabrizio Caramagna)

Siediti, ti racconto che fine ha fatto il Nulla quando per difendersi da Dio si è mascherato da Universo.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul coniglio e la lepre

Frasi e aforismi sul coniglio e la lepre, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sugli scoiattoli.

Un coniglio rende il mondo un po’ più morbido, un po’ più magico, un po’ più luminoso
(Fabrizio Caramagna)

La prima volta che ho incontrato un coniglio avevo 5 anni.
Io gli ho dato i miei occhi curiosi.
Lui mi ha dato la meraviglia.
(Fabrizio Caramagna)

La magia non è nel coniglio che esce dal cilindro, ma nel riflesso degli occhi dei bambini che lo stanno guardando.
(Fabrizio Caramagna)

Oh coniglio.
La tua vita mi insegna la lezione del silenzio e dell’umiltà.
Nel rosicchiare una piccola carota
tu hai trovato la tua miniera d’oro.
(Fabrizio Caramagna)

Quando i conigli vengono chiusi in gabbia,
l’erba piange.
(Fabrizio Caramagna)

Dove il cielo incontra la paura, lo stupore e i fili d’erba più teneri, là nascono i conigli.
(Fabrizio Caramagna)

Anche se l’aquila non c’è più, la lepre sente ancora i suoi artigli nell’aria
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi su Parigi

Frasi e aforismi su Parigi, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi su Roma.

Un bistrot, un ponte, una voce, un passo elegante, un cuore riservato, la vista improvvisa della Tour Eiffel. Basta poco per innamorarsi a Parigi.
(Fabrizio Caramagna)

Il sogno segreto di ogni strada è trasformarsi in un boulevard di Parigi.
(Fabrizio Caramagna)

Le ragazze innamorate hanno lo sguardo color Parigi.
(Fabrizio Caramagna)

Davanti alla Tour Eiffel. Con i piedi a terra e il cuore, la mente e i sensi persi nel cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Nessun monumento meglio della Torre Eiffel indica la direzione del cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Chi non si è perso in una strada di Parigi non hai mai viaggiato veramente.
(Fabrizio Caramagna)

Le strade di Parigi sono perfette per inseguire le nuvole.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi su telefono e smartphone

Frasi e aforismi su telefono e smartphone, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulle parole e Frasi e aforismi sulla solitudine.

Per strada è pieno di telefoni che portano in giro persone. E nessuno guarda più il cielo, nessuno guarda più il mondo. Io, se devo farmi portare da qualcuno, vorrei che fosse un soffione o una nuvola.
(Fabrizio Caramagna)

Ci facciamo esplodere il telefono di notifiche
e la vita reale di assenze.
(Fabrizio Caramagna)

Carezza il suo smartphone, si guarda dentro, si fotografa, se lo porta anche a letto. Se potesse anche telefonare a se stesso, sarebbe l’amore perfetto.
(Fabrizio Caramagna)

Da dove è arrivata questa fascinazione ipnotica dei nostri contemporanei per il loro smartphone, questa manipolazione compulsiva, questa attrazione continua che non permette di pensare ad altro? Carezzare un pezzo di vetro per tutta la giornata?
Se degli extraterresti ci vedessero, penserebbe che gli esseri umani sono degli automi che ricaricano le loro batterie strisciando il pollice su di uno schermo.
(Fabrizio Caramagna)

Computer, tablet, smartphone. Un mondo piatto. Tutto di vetro. Dove predomina il polpastrello e la nostra anima è schiacciata sotto quel vetro.
(Fabrizio Caramagna)

E quello che vorrei dire resta impigliato tra le dita e il telefono. Se tu fossi qui sarebbe carezza. E occhi che parlano.
(Fabrizio Caramagna)

Quegli anni in cui non esistevano internet e i telefoni e la vita aveva un altro ritmo, sembrava ci fosse un po’ più tempo per le cose che erano cose e le persone che erano persone, e anche le parole erano più vere, c’era sempre un gesto di attenzione che le accompagnava.
(Fabrizio Caramagna)

Mi manca il vecchio internet, quando se volevi dirle qualcosa giravi la rotella del telefono fisso e ti rispondeva suo padre con una voce sospetta e poi finalmente te la passava e lei ti chiedeva come va e tu le rispondevi: “Ti aspetto tra quindici minuti alla nostra solita panchina” e lei sorrideva con un sorriso vero, di quelli che nessuna emoticon riuscirebbe mai a imitare.
(Fabrizio Caramagna)

Ho bisogno di cose antiche.
Scrivimi una lettera su un foglio di carta,
chiamami da una cabina telefonica,
citofonami sotto casa e sali da me ad ascoltare un disco di vinile,
dimmi “io per te ci sono”,
e quando avrò bisogno di te ci sarai veramente.
(Fabrizio Caramagna)

Le vecchie cabine telefoniche, quando l’ultimo gettone che cadeva decideva il finale al posto nostro. Avevamo meno tempo, ma più attenzione, più parole, più legami.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei andare a vivere in un luogo lontano da tutto. Dove non prendono i telefoni.
E dove non prendono neanche i ricordi.
(Fabrizio Caramagna)

D’estate, al risveglio, invece di leggere le informazioni su una smartphone, leggerle su un altro schermo piatto: il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul pettirosso

Frasi e aforismi sul pettirosso, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul bosco e Frasi e aforismi sulla rondine.

E poi un giorno l’estate non torno più
e una sua macchia di sangue
restò per sempre sul collo del pettirosso.
(Fabrizio Caramagna)

Su un albero ho scritto il nome della felicità
con il becco di un pettirosso.
(Fabrizio Caramagna)

E’ così facile perdere l’amore.
Sei come un pettirosso che saltella nel mio cuore. Ascolto le tue note di luce, e in quei momento è la tua anima che sento.
Ma devo lasciarti muovere con delicatezza, senza volerti possedere a ogni costo.
Basta la minima vibrazione e torni nel tuo cielo, inaccessibile a chiunque.
(Fabrizio Caramagna)

“Parlerò solo in presenza del mio pettirosso” disse il poeta.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla solitudine

Frasi e aforismi sulla solitudine, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sugli incontri e l’incontrarsi e Frasi e aforismi sul silenzio.

Non esiste la solitudine. Stai sempre preparando un incontro con qualcuno là fuori anche se non lo sai.
(Fabrizio Caramagna)

A volte è come se mi mancasse quella parte dell’anima che si incastra nel puzzle del mondo. Apro migliaia di scatole, trovo pezzi bellissimi e colorati, ma è dentro di me che manca il pezzo con cui completare l’incastro.
(Fabrizio Caramagna)

A volte vuoi solo metterti da una parte, guardare il mondo di sbieco e ascoltare il soffio di un altro sistema solare.
(Fabrizio Caramagna)

La solitudine: un mare mai raggiunto da nessuna riva, un ponte da nessuna strada, un colore da nessuna luce.
(Fabrizio Caramagna)

Mi piace la solitudine delle 22 di sera.
Coltivo giardini immaginari di rose scrivendo sul mio taccuino.
Il silenzio mi dà conforto, non c’è nessuna parola inutile.
Devo solo stare attento a non guardare fuori dalla finestra
e pensare che la donna della mia vita, da qualche parte del mondo,
esiste senza di me.
(Fabrizio Caramagna)

L’universo è pieno di solitudini. Sono come degli asteroidi o galassie che vanno in giro per lo spazio, e ogni tanto si incrociano e danno luogo a cose inaspettate e meravigliose: gli amori, per esempio.
(Fabrizio Caramagna)

Mi allontanai dalla festa senza salutare nessuno. La porta si chiuse dietro di me, coprendo il rumore della musica, la chiacchiere piene di grida e risate.
Scesi velocemente le scale. La solitudine mi attendeva in basso.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla sciarpa

Frasi e aforismi sulla sciarpa, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’inverno.

L’inverno mi ricorda sempre come sarebbe bello essere una sciarpa colorata, che avvolge la vita di qualcuno.
(Fabrizio Caramagna)

Gli occhi carichi di nuvole e d’inverno delle ragazze che si mettono le prime sciarpe.
(Fabrizio Caramagna)

Strade ghiacciate, aria tagliente e un Ho bisogno di te irraggiungibile.
Indosso la sciarpa e vengo a cercarti.
(Fabrizio Caramagna)

Inverno. Le impronte dei merli sulla neve, gli alberi neri che si stagliano nel cielo, il soffio di una sconosciuta per strada e il cuore che sorride dentro la sciarpa colorata.
(Fabrizio Caramagna)

Le due sorelle, che non si parlavano da anni, quel giorno si scambiarono la sciarpa per un banale errore. E fu il primo inverno in cui non sentirono freddo.
(Fabrizio Caramagna)