Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla cascata

Frasi e aforismi sulla cascata, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul fiume.

La creatività dell’acqua e il rigore della roccia: ed ecco la cascata.
(Fabrizio Caramagna)

Come quando cammini nel bosco e dopo una curva senti il suono di una cascata e l’orizzonte all’improvviso cambia e tutto diventa più potente e luminoso.
Così è la vita.
(Fabrizio Caramagna)

Potremmo sempre incontrarci in un bosco pieno di fate, unicorni e cascate colorate: cosa importa se sarà solo un’illusione. Non lo vedi come è distratta la vita? Dai, vieni, prendiamoci per un attimo gioco di lei.
(Fabrizio Caramagna)

Hai presente una cascata? E se trasformassimo le nostre vite in un gioco di spruzzi e di schiuma, se seguissimo solamente il flusso trasparente che vibra tra le pietre e poi si fa fiume e poi mare? Tu vorresti?
(Fabrizio Caramagna)

In ogni sogno c’è una cascata che si porta via tutte le immagini e le parole che abbiamo sognato, lasciandoci solo la sensazione di essere stati, per qualche attimo, in quel flusso.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla follia e la pazzia

Frasi e aforismi sulla follia e la pazzia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla meraviglia e Frasi e aforismi sulle abitudini.

Vado d’accordo con i bambini, con i matti e i poeti,
quelli che perdono la bussola, il tempo e gli schemi,
quelli che saltano sopra i muri e corrono liberi dall’altra parte.
(Fabrizio Caramagna)

Datemi un po’ di follia, una manciata di colori, poi serviranno solo due giri di danza e un segreto da condividere con qualcuno.
(Fabrizio Caramagna)

La ragione sa molte cose, ma la follia ne sa una più grande.
(Fabrizio Caramagna)

Siamo pieni di strappi, tagli, cuciture,
ma anche di follie fuori dagli schemi,
parole fuori dalle righe, viaggi sulla luna.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore è un folle che corre in un campo di grano
e dorme tra i papaveri,
una parola lacerata dal vento,
uno sconosciuto che affonda un coltello di luce
nel cuore e lo fa esplodere come un mazzo di rose.
(Fabrizio Caramagna)

Quali parti di me non vuoi amare?
Sono fatto di tante lettere dell’alfabeto. Amale tutte.
La D di dolore, la P di paura, la V di vergogna, la L di luce, la F di follia, la S di sorriso.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà se esiste un senso anche per quelli come me, quelli matti e colorati che si tengono in tasca la malinconia, i libri dell’ottocento e sogni ancora da esaudire.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi sul puzzle e l’incastro

Frasi sul puzzle e l’incastro scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sugli incontri e Frasi e aforismi sull’amore a prima vista e il colpo di fulmine.

Ci sono persone, attimi, respiri, sguardi, odori, cieli e sorrisi che si incastrano proprio in quel punto del cuore dove devono incastrarsi. E non c’è accordo e musica più perfetta.
(Fabrizio Caramagna)

Come se tu fossi il pezzo mancante che entra solo nel mio puzzle, e io quel puzzle che non vuole altri pezzi.
(Fabrizio Caramagna)

Quel modo che hai di mettere le tue promesse intorno alle mie, fa venir voglia di rimanere incastrati per sempre.
(Fabrizio Caramagna)

La luce di aprile che accarezza i lillà. Modi simili che si incastrano.
Si chiama affinità.
(Fabrizio Caramagna)

A volte è come se mi mancasse quella parte dell’anima che si incastra nel puzzle del mondo. Apro migliaia di scatole, trovo pezzi bellissimi e colorati, ma è dentro di me che manca il pezzo con cui completare l’incastro.
(Fabrizio Caramagna)

Come quei pezzi di puzzle con l’incastro perfetto, ma uno è il Bastione di Orione, l’altro è la Galassia Andromeda. E non potranno mai incontrarsi.
(Fabrizio Caramagna)

Un’antologia è un favoloso animale di carta e un puzzle impossibile in cui tessere così diverse miracolosamente si incastrano l’una con l’altra.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla leggerezza

Frasi e aforismi sulla leggerezza, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul soffione e Frasi e aforismi sulla piuma.

Oggi, se mi cercate, sto provando a trovare un po’ di leggerezza, travestito da soffione tra le mani di un bambino.
(Fabrizio Caramagna)

Un filo d’erba. Le nuvole bianche nel cielo. La sabbia nei miei sandali quando esco dalla spiaggia.
Tutto ciò che conosco di bello è senza pesantezza.
(Fabrizio Caramagna)

Meritiamo tutti una sorpresa e un batticuore, un cielo da inseguire, il soffio di un vento leggero e un abbraccio che non ti aspetti.
(Fabrizio Caramagna)

Il delicato equilibrio tra i sogni e la realtà, tra la leggerezza e la necessità. E’ questo che governa il mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Che sorprendente mattina di leggerezza: tutti i compiti e i doveri e i registri e le lavagne sono volati via. E se guardi in una scuola o ufficio a caso non vedi più nessuno a capo chino sulla scrivania. Una corda tesa di luce ha portato tutti sulle cime dei sogni.
(Fabrizio Caramagna)

Ci si dovrebbe accorgere quando una persona ci pensa.
Dovremmo avere i passi più leggeri, oppure lo sguardo più luminoso, le mani che vibrano, la grazia che visita le parole.
(Fabrizio Caramagna)

Quelle sere in cui l’aria sa di incanto e di leggerezza, e tu cammini e pensi che ogni tanto fuori dal mondo si sta comodi.
(Fabrizio Caramagna)

L’estate ti toglie i vestiti e ti consegna all’aria e ai colori.
E tu di nuovo conosci la formula della leggerezza.
(Fabrizio Caramagna)

Un amore nato in una giornata di vento e mare, e perciò destinato a essere irrazionale, pieno di passione e leggerezza, possesso e abbandono, oltre che di incoscienza e profumo di peccato e una luce sempre sul punto di svanire.
(Fabrizio Caramagna)

La leggerezza, la faccia piena di vento e sole, l’agitazione lontana dei gabbiani e il tuo viso che mi guarda felice. E ho pensato che in fondo dipende da che parte ti metti, se sei prima o dopo il punto interrogativo.
(Fabrizio Caramagna)

Ho sempre amato la parola sottrarre, la bellezza del saper fare a meno, delimitando i confini del superfluo. E’ come viaggiare leggeri, con una valigia in cui c’è solo l’essenziale.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla grazia

Frasi e aforismi sulla grazia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulla bellezza e il bello.

Ci si dovrebbe accorgere quando una persona ci pensa.
Dovremmo avere i passi più leggeri, oppure lo sguardo più luminoso, le mani che vibrano, la grazia che visita le parole.
(Fabrizio Caramagna)

Ci sono visi che, nel tempo, prendono la forma della propria anima, delle proprie letture, dei paesaggi e delle persone conosciute. Hanno segni profondi e sottili, luci e ombre che parlano di una interiorità profonda, di domande fatte e risposte ricevute, di armonia e inquietudine.
C’è altrettanta grazia, in quelle ragnatele di rughe, che in un cielo luminoso.
(Fabrizio Caramagna)

Lei aveva questa grazia dell’ultimo gesto che rendeva più luminosi quelli precedenti e anticipava la possibilità di un sogno.
(Fabrizio Caramagna)

Le parole sono pesanti, opache, ingannevoli, ma quando trasmettono grazia, persino l’aria e l’universo si mettono da parte per lasciarle passare.
(Fabrizio Caramagna)

Quello che chiamiamo “io” è un vestito di Arlecchino fatto con tante identità e cucito (talora anche rabberciato) con i colori diversi delle nostre storie. Ma quando incontriamo la grazia di un amore, allora ci sembra di essere vestiti di una stoffa unica e luminosa, senza neanche più una toppa.
(Fabrizio Caramagna)

Quando si guarda la finestra non si mai che cosa potrebbe esserci là fuori nella notte. Forse lo sfolgorio delle stelle, forse un drago, forse un urlo d’amore, forse la grazia di un angelo, forse un assassino che scappa nel buio. E’ tutto là fuori, per chi vuole guardare.
(Fabrizio Caramagna)

La società rende rugosa l’anima.
La competizione, l’invidia, le chiacchiere le tolgono tutta la grazia, morbidezza e ampiezza.
Solo il viaggio la rende di nuovo lucente, giovane e vibrante.
Bastano pochi istanti di stupore di fronte a un paesaggio perché l’anima torni a essere quello che era.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla biblioteca

Frasi e aforismi sulla biblioteca, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul libro e la lettura.

Come fanno certi libri a restare così tranquilli negli scaffali delle biblioteche, dopo aver rapito l’anima di così tanti lettori.
(Fabrizio Caramagna)

Non è bella.
Ma ha l’aspetto stupito di coloro che guardano il mondo e non intendono adattarsi.
Ma parla come se avesse letto una biblioteca.
Anche questa è bellezza.
(Fabrizio Caramagna)

Aprirò una biblioteca proibita nell’ala ovest del mio castello. Ci terrò i ricordi più belli da sfogliare e copertine azzurre come il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Un mondo migliore è quello dove ci sono meno stupidoteche e più biblioteche.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla fotografia

Frasi e aforismi sulla fotografia, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’arte e Frasi e aforismi sul paesaggio.

Nell’invisibile sono nascosti sguardi nasi, sorrisi, labbra, volti, linee e movimenti che aspettano solo l’occhio del fotografo per uscire fuori.
(Fabrizio Caramagna)

Rivivere, raccontare, immaginare.
Se dovessi descrivere la fotografia, userei questi tre verbi.
(Fabrizio Caramagna)

Vieni che ti faccio vedere come si crea una tempesta passando la mano sopra antiche fotografie impolverate.
(Fabrizio Caramagna)

In una bella foto a volte c’è un elemento di casualità. In un testo scritto mai.
(Fabrizio Caramagna)

La felicità scatta veloci fotografie sfocate, il dolore filma anche i particolari..
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla salsedine

Frasi e aforismi sulla salsedine, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul mare e Frasi e aforismi sulla spiaggia.

Al mare la felicità è piena di spazio. Il cielo si muove in continuazione. Le onde filano il tempo.
Respirare aria e salsedine è una occupazione a tempo pieno.
(Fabrizio Caramagna)

Sulla spiaggia è bello allungarsi come un gatto, concentrarsi ad assaporare il cielo, la salsedine, l’aria.
I muscoli non più tesi, la mente che vibra calma, la pelle che si fa accarezzare dall’estate.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiedi che regalo vorrei?
Incartami tre etti di onde e due di salsedine in un foglio di cielo azzurro.
(Fabrizio Caramagna)

Lasciateci perdere noi che conserviamo la salsedine nei capelli, siamo gente che è rimasta in fondo a un’estate lontana.
(Fabrizio Caramagna)

Sulla spiaggia è bello allungarsi come un gatto, concentrati ad assaporare il cielo, la salsedine, l’aria.
I muscoli non più tesi, la mente che vibra calma, la pelle pronta a fissare nella memoria il goduto.
Abbiamo l’entusiasmo e la serenità di chi prova ad amarsi.
(Fabrizio Caramagna)

La casa era piccola, con le pareti bianche e un balcone di legno blu e stava tra la luna e il mare e l’aria.
Di sera, sapeva di basilico e salsedine e piccoli peccati e lei aveva i capelli biondi e l’incostanza del vento.
(Fabrizio Caramagna)

Aprire un’ostrica appena presa dal mare è qualcosa di sorprendente.
Ha un viso di perla e sa di salsedine e di tesori sommersi e di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sull’ascolto e l’ascoltare

Frasi e aforismi sull’ascolto e l’ascoltare, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sull’empatia e Frasi e aforismi su altruismo e volontariato.

In un mondo pieno di frenesia e arrivismo,
sono rimasti in pochi quelli che hanno la voglia di ascoltare il rumore di una piuma che cade.
(Fabrizio Caramagna)

E ascolterò le parole del tuo cuore come il ponte ascolta le storie del fiume.
(Fabrizio Caramagna)

Il modo in cui tu mi ascolti, mentre io ti parlo. Qualunque sia la cosa che sto per dirti, tu la vesti di luce.
(Fabrizio Caramagna)

Lei parlava, descrivendo i suoi difetti e i suoi limiti.
Io ascoltavo, riscrivendo i suoi pregi e la sua bellezza.
(Fabrizio Caramagna)

Ascolta bene quelli con le ferite e le ossa rotte.
Fanno il suono della sensibilità.
(Fabrizio Caramagna)

L’arte più difficile è questa:
creare un cerchio grande grande
mettersi ai margini
e mettere l’altro al centro.
Fargli posto e dargli spazio.
E ascoltare, ascoltare tutto quello che dice,
e ascoltarlo anche quando tace.
Soprattutto quando tace.
(Fabrizio Caramagna)

T’ascolterei come si ascolta un temporale dopo mesi di aridità, facendo attenzione a non perdere neanche una goccia di pioggia.
(Fabrizio Caramagna)

Con alcuni ci parlo. Con altri mi ascolto.
(Fabrizio Caramagna)

Io voglio perdermi
tra i tuoi pensieri
nel modo in cui ascolti il mare
mentre ti addormenti.
(Fabrizio Caramagna)

Quando ti chiedo chi sei,
raccontami la musica che hai ascoltato,
gli incontri che ti hanno stupito,
le occasioni che hai sprecato,
i fiumi che hai risalito.
Allora saprò chi sei.
(Fabrizio Caramagna)

Vuoi sapere che cosa penso? Avvicina il tuo orecchio al mio. Copri l’altro con la tua mano. Pensa a a me come se fossi una conchiglia. Ecco, adesso lì senti i miei pensieri? Hanno il suono di ciò che non hai mai ascoltato.
(Fabrizio Caramagna)

Se ci si fermasse ad ascoltare il lavoro delle radici, chi riuscirebbe a dormire?
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul mese di giugno

Frasi e aforismi sul mese di giugno, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sulle lucciole e Frasi e aforismi sull’estate.

Primi giorni di giugno. Le maniche corte, i sorrisi che si mettono al sole.
C’è già nell’aria quella brezza lì, che sa già di mare.
(Fabrizio Caramagna)

La luce più intensa, la tenacia del grano, il vento che sposta le nubi e le mette in un angolo. Due innamorati che si baciano.
Giugno è l’estate che prende forza.
(Fabrizio Caramagna)

Giugno. In un campo di grano ogni spiga sembra sollevata dalle dita di uno scultore invisibile, che lavora una materia fatta di cielo, oro e luce
(Fabrizio Caramagna)

Hanno fame di luce le sere di giugno.
Persino le parole vanno a cercare la parte più chiara e luminosa di ciò che vogliono dire.
(Fabrizio Caramagna)

Giugno nel sorriso di due innamorati in bici. Le spighe, come tante statue contro il cielo. Il vento che si beffa dei capelli. E altre storie da raccontarsi.
(Fabrizio Caramagna)

Nelle sere di giugno la luce corteggia l’impossibile.
Dovunque guardi si aprono cieli intorno a te.
E tu aspetti che le lucciole tornino a visitarti.
(Fabrizio Caramagna)

Dentro la valigia che preparo per andare in un altro galassia, vorrei metterci anche le sere di giugno, con quel tipo particolare di luce che sa tagliare il giorno e la notte esattamente a metà.
(Fabrizio Caramagna)

Per gli studenti, giugno è quel periodo dell’anno in cui se avvicinano l’orecchio ai libri di scuola sentono il mare.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla torre

Frasi e aforismi sulla torre, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul castello e Frasi e aforismi sul paesaggio.

Certi cieli finisci per guardarli da una torre di pietra, con le gambe ciondolanti, il sole sulla pelle e i sogni che camminano in fila indiana verso il futuro.
(Fabrizio Caramagna)

Degli antichi castelli mi incuriosisce la vita che hanno visto passare e che in parte trattengono ancora.
Chissà quanti sogni sono rimasti sulle torri.
(Fabrizio Caramagna)

La casa? È castello e isola, torre e caverna,
miracolo e quotidianità, ordine e calore,
e la voce delle cose che ci aspettano ogni giorno al nostro rientro.
(Fabrizio Caramagna)

Le torri non dovrebbero essere troppo alte, per permettere alla principessa di calare la sua treccia e far salire il cavaliere.
(Fabrizio Caramagna)

La torre: mi sembra un antico maestro che scrive i segreti del tempo sulle pietre, sugli spalti, sui contrafforti, rinnovando la sua ispirazione a ogni stagione.
(Fabrizio Caramagna)

Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sulla generosità

Frasi e aforismi sulla generosità, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati Frasi e aforismi sul regalo.

La generosità è nel dare senza ricordare e nel ricevere senza dimenticare.
(Fabrizio Caramagna)

Per i regali non spendete soldi, spendete tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Regaliamoci di più, senza aspettare i compleanni. Festeggiamoci di più, senza attendere le ricorrenze.
Basta una piccolo gesto per sorprenderci.
(Fabrizio Caramagna)

Vivo perché sono morto dentro tante volte,
amo perché ho provato l’odio e mi ha fatto paura,
do perché so che cosa vuol dire non ricevere niente,
ascolto perché mi piace vedere le parole risplendere quando vengono ascoltate,
apro il mio cuore perché è l’unico modo di farlo respirare.
(Fabrizio Caramagna)

Se il Natale venisse una volta ogni cento anni invece di una volta all’anno, e sopraggiungesse con il bagliore di un lampo, con quanta meraviglia gli uomini aprirebbero i loro cuori, con quanta generosità donerebbero agli altri! Il ripetuto susseguirsi dei natali, invece, fa ormai pensare soltanto a un dovere, a una abitudine, a una necessità da ripetere in modo meccanico.
(Fabrizio Caramagna)