Frasi e Aforismi

Frasi e aforismi sul destino

Frasi e aforismi sul destino, scritti da Fabrizio Caramagna. Tra i temi correlati si veda Frasi e aforismi sugli incontri e Frasi e aforismi sul tempo.

Gli appuntamenti che ti fissa il destino hanno sempre a che fare con un paio di occhi e un cielo dai colori mai visti.
(Fabrizio Caramagna)

Ho scoperto che destino, in sanscrito, vuol dire bufera. Credo che non ci sia definizione migliore. Questo stare dentro qualcosa di caotico e travolgente. Questo uscirne fuori pieni di luce o con le ali spezzate. Prima di rientrare di nuovo dentro.
(Fabrizio Caramagna)

Non so spiegarti l’amore. So che dentro c’è molto perdono, tanta cura, colori vastissimi, un po’ di chimica, un po’ di incastro e un po’ di destino, brividi, capricci e risate e la voglia di avventurarsi insieme nelle spire incantate del tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Vorrei incontrare una volta il mio destino e carezzargli il viso e dargli del “tu”, come una persona che aspettavo da tempo.
(Fabrizio Caramagna)

Dalla mano del destino ho bevuto dell’acqua ed era di nuovo chiara come le mattine in cui stavo con te ed ero felice.
(Fabrizio Caramagna)

Aspettami là, all’incrocio del destino, dove ci sono sogni, respiri e nuove strade che chiedono di essere percorse: sarà il posto giusto per tenerci per mano.
(Fabrizio Caramagna)

Di certe coincidenze del destino.
Cercate, incontrate, sentite, capite.
Al punto che non sembrano neanche più coincidenze. Ma scelte.
(Fabrizio Caramagna)

Appena sveglio, pronuncio il tuo nome nella testa e mi sorride anche il destino.
(Fabrizio Caramagna)

I sentieri del destino sono lunghi e tortuosi. Si biforcano, si ramificano, a volte si ricongiungono. Si dice che nemmeno il destino sappia con certezza dove porti ogni sentiero, dove conduca ogni svolta e ogni curva. Si dice che alcuni suoi sentieri portino oltre l’universo, oltre la morte, fin dove c’è Dio, ma nessuno può sapere.
(Fabrizio Caramagna)

Il destino era stato beffardo con lui.
Aveva braccia abbastanza lunghe per toccare le stelle,
ma forse troppo corte per raggiungere le persone.
(Fabrizio Caramagna)

Io e te possiamo anche rifarla l’ultima scena e rimetterci insieme, ma il destino ha il suo film da girare e il regista non ne vuole sapere di cambiare trama.
(Fabrizio Caramagna)

Leggo perché una vita non basta per tutti i destini che ho dentro di me.
(Fabrizio Caramagna)

Cammino veloce in questa città, sul bordo del marciapiede, un passo dietro l’altro e mai qualcuno che giochi con me a scontrarsi all’angolo tra il destino e l’inevitabile.
(Fabrizio Caramagna)